SISMA BONUSCalcolo oneri sicurezza in excel

Semplice Applicativo Per Il Calcolo Veloce Degli Oneri Della Sicurezza Aziendale Da Utilizzare Dal Coordinatore Della Sicurezza In Fase Di Progettazione

Ingegneria Online  puo' aiutarti ad accede agli incentivi fiscali messi in campo dalla legge finanziaria 2017 Condizione necessaria per accedere al sismabonus e' far effettuare la diagnosi sismica ad un professionista specializzato.

Ristruttura casa grazie al sismabonus e alla legge finanziaria 2017 che prevede benefici fiscali per chi effettua interventi di adeguamento antisismico.

 


Bonus per l'Adeguamento antisismico

Per il 2017  viene   confermata la presenza del sisma bonus, un incentivo fiscale per chi esegue lavori di ristrutturazione che prevedono l'adeguamento sismico del fabbricato.

Con il sisma bonus, lo stato vuole incentivare , tutti gli interventi che mirano a rendere i fabbricati a prova di terremoto.

La legge finanziaria e' fruibile da case residenziali o da interi condomini. Il sismabonus e' rivolto anche alle seconde case.

Fino al 2016, potevano accedere al sismabonus solo gli abitanti delle zone al alto rischio sismico. Grazie alla recente modifica, possono accedere all'incentivo fiscale anche gli abitanti dei 3.000 Comuni d'Italia posti in zone a medio rischio sismico (zona sismica 3). Un'altra importante modifica riguarda la possibilita' di fruire degli incentivi anche per ristrutturare la seconda casa.


Adeguamento sismico: sismabonus 2017

Tra le spese da portare in detrazione fiscale al momento della dichiarazione dei redditi 2018, figurano tutte le spese sostenute durante il 2017 per l'adeguamento sismico dei fabbricati.

Il sismabonus  viene  previsto dalla Legge di Bilancio 2017, al fine di favorire le ristrutturazioni edilizie che adottano misure antisismiche. Il sismabonus puo' essere fruito, per la prima casa, da tutti i condomini e case ubicati nelle zone sismiche 1, 2 o 3, cioe'ad alto e medio rischio di terremoti.


A quanto ammonta la detrazione fiscale prevista dal sismabonus?

dal 1 gennaio 2017 al 31 dicembre 2021, le famiglie e le imprese, che effettuano interventi di riduzione di rischio sismico di immobili ricadenti nelle zone 1, 2 e 3, tali da determinare il passaggio ad una classe inferiore di rischio terremoto, la detrazione anziche' essere del 50%, spetta al 70%.

Se i lavori hanno determinato la riduzione di 2 classi di rischio, la detrazione diventa dell' 80%

Per gli interventi di riduzione rischio sismico effettuati sulle parti comuni dei condomini e intero edificio, che portano il passaggio ad una classe inferiore spetta una detrazione del 75%, due classi 85%, per un limite massimo di 96.000 euro

Nota

Misure antisismiche per case piu' sicure

Per avere una casa antisismica e sicura non e' necessario demolire per poi ricostruire.

Gli interventi di adeguamento antisismico non sono poi cosi' dispendiosi quanto molti immaginano

 

Gli adeguamenti mirano a trasformare una casa che subisce le vibrazioni del sisma (ed e' quindi passibile al crollo) a una casa in grado di assorbire le vibrazioni del terremoto. In base alla struttura pre-esistente, possono essere adottate diverse soluzioni.


Come accedere agli incentivi

Per poter usufruire degli incentivi fiscali del SismaBonus , prima di eseguire qualsiasi intervento si deve effettuare la diagnosi sismica ,ossia l'accertamento dello stato di salute iniziale dell'edificio Le spese per tale diagnosi sismica rientrano in quelle incentivabili.

 

Abbiamo  soluzioni antisismiche personalizzate con l'obiettivo di assicurare gli standard di sicurezza previsti dalle norme.

Contatti al numero 3404179964